TIM: dal primo dicembre modem libero

05-12-2018   Fabio Mazzocchio

Dal primo dicembre, TIM si adeguerà ufficialmente alla delibera AGCOM n. 348/18/CONS che prevede la libertà di scelta del modem per la propria connessione Internet. La comunicazione è stata data ai clienti direttamente all’interno della loro fattura e sul sito ufficiale dell’operatore.

Questo significa che a partire dal primo dicembre i nuovi clienti TIM potranno scegliere liberamente che modem utilizzare per la loro connessione di rete fissa e non saranno forzati in alcun modo ad adottare la soluzione proposta dall’operatore. Trattasi sicuramente di una buona notizia, visto che di recente proprio TIM aveva provato a bloccare l’entrata in vigore della delibera dell’AGCOM. Tentativo che, però, era stato rigettato da parte del Tar del Lazio.

 

A partire dal 1 dicembre 2018, in ottemperanza alla Delibera AGCom n. 348/18/CONS, TIM garantisce alla clientela il diritto di scegliere il terminale per l’accesso ad Internet.

Qualora si utilizzi un prodotto (es. modem) diverso da quello fornito da TIM, si potrà continuare ad usufruire, ove tecnicamente possibile, dei medesimi servizi, senza alcuna modifica delle condizioni economiche applicabili.

L’eventuale scelta di un prodotto diverso da quello fornito da TIM dovrà essere effettuata nel rispetto delle condizioni contrattuali applicabili all’offerta attivata e consultabili su questo sito alla pagina dedicata alle Condizioni generali di abbonamento e di contratto.

Occorre comunque tenere presente la necessità di utilizzare apparati con caratteristiche tecniche adeguate alla corretta fruizione dei servizi. TIM, infatti, non risponderà per servizi di manutenzione e disservizi che riguardino il funzionamento di prodotti autonomamente scelti dal Cliente.

 

TIM ci tiene a sottolineare, comunque, che non risponderà per gli eventuali malfunzionamenti degli apparati scelti dai clienti che non disporranno di adeguate caratteristiche tecniche per funzionare correttamente con la linea.

Nessuna menzione per chi dispone già di un abbonamento con modem incluso. In questo caso, l’AGCOM prevede che entro fine anno gli operatori debbano proporre ai clienti la possibilità di poter adottare un loro modem restituendo senza oneri quello attualmente in comodato d’uso.